Archivio tag | voglia di vivere

Ritorno al passato

Dopo molto tempo ritorno sulle pagine di questo blog. Amo questo luogo virtuale, qui ho trovato tante amicizie, tante persone che mi hanno confortato e aiutato nei momenti peggiori della mia vita, sono affezionata a tutti voi e penso che ritornerò a scriverci.

Voi come state? Spero bene, almeno con il cuore. Il mio di cuore sta un po’ meglio, i dolori si sono un po’ ridimensionati anche se a volte tornano prepotentemente ad affacciarsi nella mia mente.

I rapporti con la mia famiglia sono solo apparentemente più facili, in realtà tante cose non sono state chiarite e penso che non lo saranno mai, c’è un apparente accantonamento dei problemi, forse portarli alla luce fa troppo male.

Spesso mi sento sola… è proprio vero che si rimane sempre figli anche quando i nostri figli ci chiedono di essere solo genitori!

Mio marito ed io, dallo scorso anno, cerchiamo di ricrearci una nuova realtà quotidiana, i genitori non ci sono più e i figli sono fuori casa e noi ricominciamo come abbiamo fatto tante volte durante il nostro matrimonio. 

I miei progetti sono legati allo scrivere, ho due libri in cantiere, entrambi difficili, presto ve ne parlerò, ora mi piacerebbe sapere di voi…..

Concerto d’autunno

Oggi è una giornata splendida, i colori di questo autunno milanese sono meravigliosi, i parchi si sono trasformati in una sinfonia di tinte con crescendi in rosso e adagi in giallo…. Mi sento in pace con me stessa, il cuore si appaga davanti a tanta bellezza, davanti alla perfezione di questo creato. Come non essere certi che tutto ciò sia un inmenso regalo di chi ci ama intensamente, come non credere all’esistenza di Dio e compiacersi della sua benevolenza ricambiando con un grazie il dono di essere qui ora ad ammirare tutto questo e riuscire ad apprezzarlo.
La vita è bella e non basteranno tutti i dolori di questo mondo per farmi cambiare idea. Mio padre amava la vita, amava la natura, apprezzava le piccole cose e si sentiva felice come un bambino davanti a un quadrifoglio trovato nel prato, ad un fiore di campo sbocciato in primavera, ad un cane che correva dietro un sasso; io sono esattamente come lui e questo mi rende felice perchè so che non potrò mai perderlo, lo ritroverò tra i prati di quadrifoglio,tra i fiori di campo in primavera e nelle corse sfrenate del mio cane ogni volta che vorrò cercarlo.