Archivio tag | sterilizzazione

Tolti i punti!

Flo’ è salva…. abbiamo tolto i punti questa mattina, è stata molto brava anche se il vet per poterlo fare ha dovuto sdraiarsi sul pavimento. Non mi sembra vero che sia quasi tutto passato, ancora qualche giorno di attenzione perchè la piccina non si lecchi e si infiammi la ferita e poi ritorniamo alle sue corse pazze, ai suoi dispetti, ai suoi abbracci con ringhio… insomma alla solita adorabile, incontenibile, inarrestabile Flora.

Annunci

Siamo fuori dal tunnel

Floretta sta meglio, decisamente meglio. Domani andremo a togliere i punti e poi saremo più tranquilli perchè il problema principale di questi giorni era il terrore che se li strappasse, la giornata di martedì è stata tremenda, la cagnolona era decisamente abbacchiata, timorosa di muoversi, ma ogni tanto saltava in piedi come una molla, roetava su se stessa e si ringhiava da sola, insomma roba da “Paperissima”… Da ieri è andata progressivamente migliorando, ora si stende anche sul fianco, segno che i punti non tirano più. Povera tatona, ho in mente lo sguardo che ci ha rivolto dopo l’intervento, una espressione tra l’interrogativo e il disperato, come a chiederci: “Ma che cosa mi è successo? Mi sono addormentata e mi ritrovo in questo stato?”. Con i cani è questo che ti fa stare malissimo, hai l’impressione di averli traditi perchè non puoi spiegare a priori che cosa succederà. Quando Flora starà bene, dimenticherà tutto e tornerà la peste che è sempre stata.

Collare Elisabetta

 

Questa notte abbiamo dovuto mettere a Flora il collare elisabetta, purtroppo è iniziato il prurito dove ha la ferita, ma credo, soprattutto, dove le hanno rasato il pelo. Abbiamo evitato il guaio più grande, quello che leccandosi si potessero rompere i punti, ma è stato un dramma. La cagnolona ha perfino tentato di mordere a freddo, ovvero dopo una sfuriata con se stessa a suon di ringhi e salti si lanciata su mia figlia per farle vedere i suoi splendidi denti….il problema è che alle tre di notte non si è nemmeno tanto lucidi, ma siamo riusciti a calmarla, ci siamo alternati accanto a lei e la mattina è finalmente arrivata. Ora siamo giù usciti per i suoi bisogni, ha fatto colazione ma è molto nervosa per il prurito e… per il collare.

Le cose vanno meglio

Dopo una notte tragica con Flora che tentava di alzarsi ma non aveva l’equilibrio per stare in piedi e mia figlia ed io a controllarla a turno, ora sembra che le cose stiano andando meglio.    Questa mattina la piccola ha bevuto un pochino di latte e acqua, una cosa proprio leggera, per farle inumidire la gola visto che a causa dell’intubazione aveva una bella raucedine. Verso le 15 siamo riusciti a farla uscire per la pipì, ha raggiunto l’erba dei giardini e ce l’ha fatta. Questa sera potrei darle un po’ di carne di pollo, vedremo se avrà un pochino di appetito, altrimenti mangerà domani. Per evitare il collare elisabetta la sorvegliamo a vista, non deve leccarsi. Lei però è una furbona e fa come Fantozzi, quando la guardi sta ferma, appena distogli lo sguardo prende a leccarsi la ferita… credo che questa sera il collare glielo metteremo. Sembra che il giorno più critico sia il terzo dall’intervento, quando la ferita prude e il pelo cominica a ricrescere, venerdì prossimo dovremo toglierle i punti e tutto questo sarà solo un ricordo.

La giornata volge al termine…

Per fortuna la giornata sta finendo, Flora è sdraita sulla sua cuccia, ogni tanto cerca di alzarsi ma non ci riesce, ha smesso di tremare. E’ stata operata oggi alle 15,30, è andato tutto bene ma il tempo sembrava non passare mai. Abbiamo scavato un solco davanti allo studio del vet in attesa di avere notizie sull’esito dell’intervento prima e per portarla a casa poi. La piccola non si è smentita nemmeno questa volta, prima di essere sedata ha tentato di mordere l’anestesista nonostante la presenza del suo educatore e al momento di essere portata in macchina in braccio ha ringhiato senza voce (per via dell’intubazione) al veterinario che ci stava aiutando. Come ha visto mia figlia ha cercato di chiamarla con la zampona e naturalmente lei è scoppiata a piangere. Assistere all’anestesia del tuo cane, dopo che sai cosa si prova a doverne addormentare uno per sempre ti mette a dura prova, ti sembra di rivivere il distacco anche se sai che questa volta il cane si sveglierà. Insomma, è fatta e come si dice, domani sarà un altro giorno. Questa notte faremo i turni io e mia figlia, ovviamente l’unica che dormirà sarà Flora.

Aspettando venerdì

Flora sarà operata venerdì prossimo. Abbiamo predisposto tutto e speriamo che vada tutto bene. Usciamo da un periodo di grande stress, anzi probabilmente non ne siamo ancora usciti e quindi avvertimo la necessità che tutto fili liscio. Una nostra cara amica ci ha detto che è certa che noi “abbiamo già dato” e che quindi questa benedetta ruota della vita potrebbe ora girare un po’ in nostro favore. Speriamo. Sono anche in attesa che si definisca la questione della successione del mio papà, non ho saputo più nulla. Aspetto che si faccia vivo il notaio, non sono pratica, ma credo che le cose vadano in questo modo. Non vi è mai capitato di aver voglia di prendere un aereo e atterrare dall’altra parte del mondo? A me capita spesso, l’emozione del decollo è meravigliosa, è come se ti staccassi da tutte le cose che ti opprimono. In questo momento la mia necessità è questa.

Paura per la morettona

Domani sapremo quando lanostra Floretta verrà sterilizzata, mi auguro che sia il giorno dopo perchè le attese mi distruggono. Pochi minuti fa sono stata presa da una paura irrazionale, so che l’intervento non è difficile, ma sempre di un intervento si tratta. Mi dico che lo facciamo per il suo bene, e questo è senza dubbio vero. Tempo fa avevo parlato anche con l’allevatrice e lei stessa mi aveva consigliato di farla sterilizzare perchè dopo i 3 anni le femmine possono andare incontro a problemi. Quindi tutte queste cose le so, ma poi guardo gli occhioni di Flora, sono dolcissimi e fiduciosi e a me pare di tradirla. Sarà terribile anche vedere che le fanno l’anestesia… insomma incrocio le dita, la affido al suo Angelo Custode (sono certa che anche i cani ne hanno uno) e poi c’è la sua sorellona Rhoda che la guarda dal Ponte Arcobaleno e le sorride. Forza Floretta, vedrai che andrà tutto bene.