Archivio tag | festa

Halloween e-card

 

halloween

cliccate sul topolino

 

Il 31 ottobre sarà la festa di Halloween, una festività anglosassone che ora ha preso molto piede anche da noi.  Accanto ai cappellacci da strega, al solito “dolcetto o scherzetto” tanto caro ai bambini e alle impagabili torte di zucca troviamo tutta una tradizione da scoprire. Regalo agli estimatori  di questa ricorrenza  una cartolina elettronica veramente molto carina,  si attiva cliccando sul topolino… vedrete che sarà molto divertente.

Buon Hallloween tutti!

 

 

Annunci

4 luglio, una e-card che ci trasporta negli USA

Ho spesso desiderato trascorrere la festa del 4 luglio negli States, prima o poi riuscirò ad esserci, ma quest’anno mi devo accontentare di questa bellissima cartolina elettronica dove la solennità della festa e l’amore per gli animali si sposano magnificamente..

Buon 4 luglio a tutti!

Buon 4 luglio a tutti!

cliccate sull’immagine per cominciare

Maschere e tortelli

Siamo a Carnevale e  noi che osserviamo il Rito Ambrosiano abbiamo il privilegio di avere qualche altro giorno di festa mentre tutto il resto d’Italia è già in Quaresima.
Non ho mai particolarmente apprezzato questa ricorrenza  se non per qualche buon tortello, qualche chiacchiera piena di zucchero a velo e le stelle filanti che mi servivano per fare delle graziose “fisarmoniche”. Oggi però, ripensando all’infanzia dei miei figli mi è venuta in mente la scena buffissima di una carnevale lontano, uno scherzo che i bambini avevano voluto farci e che ci aveva molto divertito: si erano scambiati i costumi e così mio figlio sfoggiava delle bellissime gote rosse incorniciate dal costumino di Heidi e mia figlia la calzamaglia attillatissima di un eclettico uomo ragno…
Mentre scrivo altri ricordi teneri si fanno strada nel mio cuore: il mio papà e mio suocero con per mano un piccolo  Zorro, era mio figlio ed era molto nella parte … e mia figlia tutta felice vestita da fata turchina  alla festicciola della prima elementare.
In fondo, anche il Carnevale ci regala  qualche cosa… oltre il clamore, oltre i coriandoli e l’obbligo di divertirsi.. teneri ricordi che ci strappano un sorriso e tanta nostalgia.

la fatina turchina che fa sognare le bimbe

la fatina turchina che fa sognare le bimbe

Il Concerto di Vasco

Domani  sera i miei figli, non più adolescenti, mia nuora e il mio nipotino andranno allo stadio di S.Siro per il concerto milanese di Vasco Rossi. Per loro è una vera e propria passione, una passione che io non capisco fino in fondo ma che si rinnova ogni volta che il loro idolo fa un concerto o lancia un nuovo pezzo. Mi è stato detto che a questi concerti ci sono famiglie intere, almeno due generazioni che si sbracciano, cantano, si commuovono e questo è certamente un aspetto positivo di  una passione tanto radicata. Rivedo me adolescente che per vedere il primo concerto di Paul Anka a Milano che celebrava la sua mitica canzone “Diana” ho dovuto supplicare il permesso di mio padre e la disponibilità di mia nonna che mi ha accompagnato al Teatro Odeon e allora forse i tempi sono cambiati, ma le passioni no e se ci sono sono comunque da vivere.

Divertitevi figlioli!

Mercatino a sorpresa

Una domenica tanto piovosa e triste è stata rasserenata da una festa di via sull’allegro andante. La via è quella che solitamente frequentiamo per farci una colazione in santa pace e questa mattina l’abbiamo trovata piena di bancarelle, prodotti tipici lombardi e non, artigiani che lavoravano e anche un trenino che trasportava i bimbi. Adoro il mercato, anche quello di frutta e verdura, mi mette allegria e mi fornisce un’ottima occasione per un contatto con il mio prossimo e oggi mi è sembrata davvero una gran festa. La mia cagnolona non ha gradito molto gli schiamazzi, inizialmente ha puntato i piedi e poi si è anche seduta con l’aria di chi non ne vuole sapere di proseguire, poi ha attirato su di se l’attenzione di diverse persone che le hanno elargito coccole a piene mani e allora si è lasciata andare. Abbiamo comperato dei salami alquanto goderecci e qualche ninnolo, insomma una piacevole giornata.

Un bel sole

Non amo particolarmente la domenica, vedere tutti i negozi chiusi e alla fine non sapere che fare , mi itristisce, quasi sempre finisco per continuare a lavorare. Una volta la domenica era scandita da tanti piccoli riti: il vestito della festa, un pranzetto particolare, la S.Messa, la visita ai parenti. Di tutto questo è rimasta la S. Messa. Oggi però la giornata è proprio “da domenica”, c’è  un sole stupendo, i prati fioriti e cercherò di cucinare qualche cosa di speciale. Flora, conscia del tepore primaverile, si è spinta sul terrazzo mentre io lo ripulivo dalle foglie fatte cadere ieri dal vento, di solito non ama uscire ma oggi lo ha fatto.  Insomma mettiamoci di buzzo buono e iniziamo una giornata che potrebbe essere anche piacevole. Domani si parte.

“Che bella tavolata!”

La voglia di famiglia mi ha preso oggi improvvisamente. Ho pensato a mio figlio che è in vacanza con la sua e la nostalgia ha avuto il sopravvento.  Mi mancano le tavolate festose, la cucina devastata dalle pentole da lavare, i bambini che si ricorrono con i giocattoli nuovi, il panettone pronto per essere tagliato e lo spumante in posizione per il botto, mi manca papà che guardandoci tutti con affetto, alza il calice e dice “Che bella tavolata!” . Forse è tempo che io  raccolga il testimone: prometto che il giorno di Natale,  con quelli che ci saranno farò lo stesso brindisi; magari la tavolata sarà più piccola, più silenziosa e malinconica, ma so che i calici si alzeranno tutti all’unisono!