Archivio tag | albero

L’albero della vita

Ho trovato in rete questa betulla e ne ho avuto un’immagine umana di grande sofferenza,  un albero a cui sono stati strappati dei rami, un albero che per continuare a vivere si è dovuto liberare dei rami secchi, un albero che cerca  di ricoprire di foglie i rami rimasti, quelli che si stagliano verso il cielo, ma che si piegano ancora al vento perchè sono fragili. Io sono quell’albero, la mia famiglia è quell’albero e con l’aiuto del Signore i nostri rami si faranno più robusti, si riempirano di foglie e sapranno riprendersi il susseguirsi delle stagioni della vita, la nostra vita. Noi ce la faremo.

betulla

Ringrazio l’autore di questa foto e il blog che la ospita

Annunci

In attesa del Natale

Il giorno di Sant’Ambrogio è tradizione milanese addobbare la casa per le feste Natalizie. Non abbiamo voluto disattandere la tradizione e nel pomeriggio mia figlia ed io abbiamo “vestito” la casa con l’abito delle Feste. Prendendo lo scatolone degli addobbi e iniziando il nostro lavoro, abbiamo dovuto fare i conti con i ricordi, purtroppo, molto tristi dello scorso Natale. Abbiamo cercato di cambiare qualche cosa: niente albero vero, ma delizioso alberello stilizzato in fibra di vetro contenente delle graziose luci, sembra una lampada e si addice perfettamente alla Festa, la decorazione del camino si differenzia rispetto allo scorso anno per l’inserimento di alcune palline dorate, ma sui rami di pino sono ricomparse le ghirlande di pigne, piccole mele e legni e sui due balconi sono stati messi i soliti rami di pino con le luci piccolissime e intermittenti con nuovi piccoli grappoli di palline color bronzo, sulla porta di ingresso fa bella mostra di se una ghirlanda di agrifoglio con piccole mele rosse. Il risultato mi sembra bello, ero anche riuscita a mettere in posa Flora con in testa le corna rosse delle renne, è rimasta in posa immobile, ma poi mi è sembrato di offendere la sua dignità di schnauzer gigante e ho lasciato perdere. Finita tutta l’operazione addobbi, mi sono seduta sul divano e sono andata in crisi. Lo scorso anno avevo decorato il camino per la prima volta, avrei tanto voluto che mio padre lo vedesse, sono certa che gli sarebbe tanto piaciuto, invece non lo vedrà più. Ha trascorso il suo ultimo Natale in un maledetto  ospizio e io, non sapendo che fare per rallegarlo in qualche modo, gli avevo regalato un piccolo carillon. Non riusciva a farlo funzionare ma guardava ammirato i pattinatori sul ghiaccio. Ora mio padre non c’è più, ho qui con me il suo carillon e tanta tristezza nel cuore.