Era una falsa speranza

Andando a ritroso nel mio blog ecco che cosa scrivevo lo scorso marzo. La mia speranza era sincera e pensavo anche la sua… oggi, che la morte ha messo la parola fine alla sua esistenza, ho purtroppo la certezza che la mia era una falsa speranza. Me ne dispiaccio perchè è difficile accettare la conferma di un amore che non c’è mai stato, ma  non si può tornare indietro ed è venuto il tempo di smettere di soffrire, devo ritrovare la mia razionalità e andare avanti.

“Un piccola speranza

Posted on 14 marzo 2010

Ieri è accaduto un fatto inaspettato: una persona con la quale avevo interrotto i rapporti da molto tempo ha cercato un chiarimento con me, o diciamo meglio.. il chiarimento lo abbiamo cercato in due, visto che ero stata io ad andarla a trovare, sapendola in cattive condizioni di salute. Alla fine della chiacchierata, la persona, molto anziana e con gravi difficoltà motorie, si è sforzata di alzarsi dalla sedia a rotelle per abbracciarmi, mi ha stretto forte e mi ha chiesto scusa per avermi fatto soffrire, io ho fatto altrettanto con lei….. forse il grande dolore che ha travolto entrambe ha provocato anche in me reazione che non avrei voluto avere. Sono contenta di aver messo una pietra sopra a tutto, anche se non potrò dimenticare, ma ho perdonato e forse le ho regalato un po’ di serenità.
Credo nella sua sincerità, voglio crederci, devo crederci.  Forse per noi c’è un’esile speranza, forse non tutto è perduto.
Da molto tempo avevo una ossessione: quella di perdere questa persona, che come ho detto, è molto anziana, senza darle un abbraccio. Ora l’ho fatto, l’abbiamo fatto insieme e questo gesto io non lo dimenticherò.”

 

2 thoughts on “Era una falsa speranza

  1. “Sono contenta di aver messo una pietra sopra a tutto, anche se non potrò dimenticare, ma ho perdonato”
    Questa frase appartiene a te, questa sei te, non lasciare che le cattiverie degli altri ti trascinino in terreni non tuoi. Riscopri dentro di te le tue parti più belle e lascia gli altri, sia che siano in vita o no, nei loro acquitrini. Questo non vuol dire non difendersi, anzi, difenditi dall’interno del tuo castello fortificato dove a “loro” è vietato l’accesso.

    • Certo, farò proprio così. Ho un gran bisogno di chiudere tutto. Da qualche giorno sento nel cuore un grande senso di libertà, non lo provavo da anni, o forse addirittura non lo avevo mai provato. Tutto sommato forse qualcuno con la sua negazione mi ha fatto un gran regalo.
      Dopo il primo momento di grande rabbia e di reazione violentissima (di cui credimi non mi sapevo capace) ora tutto ha un nuovo sapore. A volte le pulizie si devono fare anche se non è primavera.
      Sei sempre unica
      Un bacione!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...