Un piccola speranza

Ieri è accaduto un fatto inaspettato: una persona con la quale avevo interrotto i rapporti da molto tempo ha cercato un chiarimento con me, o diciamo meglio.. il chiarimento lo abbiamo cercato in due, visto che ero stata io ad andarla a trovare, sapendola in cattive condizioni di salute. Alla fine della chiacchierata, la persona, molto anziana e con gravi difficoltà motorie, si è sforzata di alzarsi dalla sedia a rotelle per abbracciarmi, mi ha stretto forte e mi ha chiesto scusa per avermi fatto soffrire, io ho fatto altrettanto con lei….. forse il grande dolore che ha travolto entrambe ha provocato anche in me reazione che non avrei voluto avere. Sono contenta di aver messo una pietra sopra a tutto, anche se non potrò dimenticare, ma ho perdonato e forse le ho regalato un po’ di serenità.
Credo nella sua sincerità, voglio crederci, devo crederci.  Forse per noi c’è un’esile speranza, forse non tutto è perduto.
Da molto tempo avevo una ossessione: quella di perdere questa persona, che come ho detto, è molto anziana, senza darle un abbraccio. Ora l’ho fatto, l’abbiamo fatto insieme e questo gesto io non lo dimenticherò.

8 thoughts on “Un piccola speranza

  1. Si cara amica, devi crederci e godere appieno di questo attimo senza porti tanti perché: è giusto che sia così …
    Io ho aspettato 46 anni a dire “ti voglio bene” a mia mamma e lei ne ha aspettato altrettanti per dirmi ” anch’io te ne voglio tanto tanto!!! ” … e ce lo siamo dette che lei aveva 87 anni, quando si è risvegliata dal coma, in seguito ad un ictus, il giorno prima che morisse. 11 anni fa…
    Ancora adesso mi vengono le lacrime agli occhi ripensando a quel momento e nel mio cuore sento una profonda gioia. Non ce lo fossimo mai dette sarebbe stato per me un tormento ed i sensi di colpa mi avrebbero dilaniata…
    Un caro affettuoso abbraccio

  2. Sono tanto contenta per te e commossa per ciò che é accaduto.
    Devi credere nella sua sincerità.
    Anche se hai sofferto tanto, ora porterai nel cuore
    questo momento così desiderato.
    Patrizia.Ti sono vicina con tutto il mio affetto.

    • Cara Patrizia, ho imparato ad accettare quello che accade senza pormi troppe domande, sono ancora un po’ frastornata per questo epilogo, ma ne sono contenta.
      Un bacio.

  3. cara amica la tua bontà d’animo è enorme e ti ha dato la possibilità di “perdonare”.
    sono felice per te e spero che, chi è stato perdonato, sappia apprezare il grande dono che ha ricevuto da te!
    un abbraccio

    • Non so se chi è stato perdonato apprezzi, ma in fondo questo non è importante, non ho molte aspettative. Perdonare ha fatto bene a me prima di tutto, il mio papà diceva sempre “chi sa perdonare è un uomo libero” e lui lo aveva fatto per vicende molto più drammatiche delle mie.
      Ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...