“Non ti scordar di me”

Sono tornati, lo fanno ogni anno e ogni anno mi incanto a guardarli. Fanno capolino tra l’erba ancora bruciata dal gelo e ci indicano che la primavera sta per arrivare.

I “Non ti scordar di me” sono tenerissimi,  di loro mi hanno  sempre colpito la tonalità di azzurro e le minuscole  dimensioni del fiore, ma anche il nome tanto particolare: quasi fosse una preghiera per  il sottile dolore di essere dimenticati, un insieme di dolcezza romantica che si sposa molto bene con i miei pensieri.

Eccoli qui sotto, il primo scatto fotografico di una primavera che mi auguro di immortalare, un risveglio della natura e anche un risveglio dell’anima ad una nuova vita.

Non ti scordar di me

One thought on ““Non ti scordar di me”

  1. io li chiamo myosotis e sono davvero fiorellini tenerissimi…
    speriamo davvero che annuncino la primavera dopo questo lungo e rigido inverno.
    Io non li ho ancora visti fare capolino nei prati ma sono certa che anche qui non tarderanno!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...